Rottamazione

Rottamazione

Lo studio provvede alla compilazione della domanda di rottamazione e alla presentazione della stessa presso l’Agenzia della Riscossione seguendo il cliente fino alla approvazione della domanda stessa e alla emissione dei titoli di pagamento vuoi in una unica soluzione o anche ratealmente.
Definizione di Rottamazione e termini per presentazione richiesta di adesione
L’art. 6 del D.L. 22 ottobre 2016, n. 193, ha introdotto per i contribuenti la possibilità di avvalersi della definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016.
Possono beneficiare della definizione agevolata dei carichi, quindi, i seguenti contribuenti:
a)– persone fisiche (indipendentemente dal possesso di un numero di partita IVA);
b)– società di persone;
c)– società di capitali.
Possono fruire della presente agevolazione anche i seguenti contribuenti:
I)– contribuenti soggetti a procedure concorsuali;
II)– contribuenti che rinunciano al contenzioso in corso;
III)– contribuenti che hanno avuto accesso alla dilazione della cartella di pagamento;
IV)– contribuenti soggetti alle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento
È possibile scegliere, oltre che il pagamento in unica soluzione, una rateizzazione sino ad un massimo di 5 rate. L’unica condizione è di dover versare il 70 per cento dell’importo dovuto entro il 2017. La scelta di rateizzare deve essere espressa all’atto dell’invio dell’istanza di adesione (modello DA1): è necessario barrare l’apposita casella e scegliere tra unica soluzione, 5 rate ovvero altro numero di rate da 2 a 4.
Chi non paga anche solo una rata, oppure lo fa in misura ridotta o in ritardo, perde i benefici della definizione agevolata previsti dalla legge e Equitalia riprenderà le attività di riscossione. Gli eventuali versamenti effettuati saranno comunque acquisiti a titolo di acconto dell’importo complessivamente dovuto”.

Pe rl’anno 20189 l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha pubblicato i nuovi modelli per aderire alla rottamazione ter delle cartelle.
Si tratta del modello DA-2018, per la definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, e del modello DA-2018-D, per la definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione a titolo di risorse proprie dell’Unione europea. La scadenza per presentare i modelli è fissata al 30 aprile 2019.
Definizione agevolata 2018: come aderire
Rispetto alle precedenti rottamazioni, la rottamazione ter per le somme affidate all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, prevede alcune novità a favore del contribuente per il pagamento in forma rateale:
a– un periodo temporale più ampio per rateizzare le somme dovute: 10 rate ripartite in 5 anni;
bun tasso di interesse ridotto, definito nella misura del 2 % annuo a partire dal 1° agosto 2019 (invece del precedente 4,5%).
Per usufruire della rottamazione-ter, è necessario presentare dichiarazione di adesione entro il 30 aprile 2019:

Lascia un commento

Chiudi il menu